Amministrazione Trasparente

Il decreto legislativo n. 33/2013, entrato in vigore il 20 aprile 2013, stabilisce obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

La presente sezione del sito, denominata «Amministrazione trasparente» ( attualmente in costruzione ) conterrà tutte le informazioni previste dal sopra citato decreto, secondo le linee guida individuate dalla deliberazione n. 50 del 2013 della C.I.V.I.T. (ora A.N.AC. Autorità Nazionale Anticorruzione).

LE INIZIATIVE IN ESSERE

La fondazione a favore dei sordi ha in essere le seguenti iniziative:

Progetto di ricerca e di intervento a favore dei soggetti sordi e delle loro famiglie così articolato:

  1. Promozione dell’integrazione scolastica e accompagnamento ai percorsi didattici nei diversi ordini scolastici (scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo e di secondo grado).
  2. Laboratorio di supporto ai metodi ed ai processi di apprendimento e per la promozione dell’autonomia e della e della socializzazione.
  3. Attività di supporto didattico individualizzato.
  4. Attività di assistenza educativa domiciliare.
  5. Supporto didattico e counseling per studenti universitari.
  6. Consulenza psicologica, pedagogica e clinica familiare.
  7. Consulenza e supporto logopedico e interventi di comunicazione aumentativa.
  8. Aggiornamento e formazione.
Per l’iniziativa la Fondazione si avvale della collaborazione dell’Università Cattolica di Brescia sotto la direzione e programmazione del Prof. Giancarlo Tamanza.
Mettere il link che pesca l’iniziativa escluso il nome sia dei docenti che degli alunni e senza il conto economico.
Download progetto

Master di I livello, facoltà di psicologia presso l’università Cattolica di Brescia dal titolo:
  1. Interventi specializzati per il sostegno all’integrazione scolastica degli studenti sordi
Durata del master anni 2015/2016 e 2016/2017.
Il master è frequentato da 15 studenti
http://master.unicatt.it/ammissione

Servizio di assistenza alla comunicazione tramite figure specialistiche nel settore della lingua dei segni (LIS) a favore degli studenti sordi frequentanti gli istituti superiori e i corsi di formazione professionale della provincia di Brescia.
Nell’ anno scolastico 2015/2016 il servizio viene svolto nei seguenti istituti scolastici:
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “PIERO SFRAFFA”
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “N. TARTAGLIA-M. OLIVIERI”
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “BENEDETTO CASTELLI”
ISTITUTO COMPRENSIVO DARFO 2
CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE FRANCESCO LONATI

Supporto alla associazione dei genitori dei sordi bresciani.
  1. La fondazione ha concesso in uso gratuito alla associazione dei locali, circa mq.350, per le numerose attività svolte dalla stessa.
  2. La fondazione si fa carico delle utenze relative a riscaldamento, luce, acqua.
  3. Ogni anno la fondazione eroga un contributo per supportare le spese della associazione

Supporto all’ Ente Nazionale Sordi (E.N.S.)
  1. La fondazione ha concesso in uso gratuito all’ E.N.S. un’ intera palazzina (Casa del Sordoparlante) con annesso campo da calcio in erba per le numerose attività svolte dallo stesso.
  2. La fondazione si fa carico delle utenze relative a riscaldamento, luce, acqua.
  3. Ogni anno la fondazione eroga alcuni contributi in particolare provvede a rimborsare completamente il costo della assistente sociale.

Supporto alla associazione Monsignor G Marcoli
  1. Ogni anno la Fondazione eroga un contributo a sostegno delle iniziative della stessa.

Supporto alla scuola Audiofonetica
  1. La fondazione ogni anno provvede a farsi carico del costo di un’assistente alla comunicazione che opera all’interno della scuola.

LA FONDAZIONE - IL PIO ISTITUTO PAVONI

Art.2 dello statuto. La fondazione, in spirito di continuità con le volontà del fondatore dell'IPAB PIO ISTITUTO PAVONI e di tutti coloro che hanno contribuito alla sua iniziativa beneficiandola con elargizioni, contributi, legati ed altre sovvenzioni, ha lo scopo di educare ed istruire il sordo in ogni ordine di scuola, università compresa.
E' altresì compito della fondazione l'inserimento sociale e lavorativo del sordo mediante l'avviamento professionale e l'organizzazione di attività culturali, sportive e ricreative.

ORGANIZZAZIONE

Gli orari d’ufficio della fondazione sono:
dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30
oltre al lunedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 17.00.
Il personale della Fondazione è composto da una impiegata part-time (20 ore settimanali)
La mansione è svolta dalla Sig.a Savina Venturini.
In forza della convenzione con L’Università Cattolica di Brescia gli incarichi di assistenza e supporto agli istituti scolastici e agli studenti sordi vengono svolti da docenti universitari, professori, pedagogisti, psicologi, logopedisti, assistenti alla comunicazione o altre figure specialistiche, vengono gestiti a pagati direttamente dall’Università.
Gli assistenti alla comunicazione LIS che assistono i ragazzi sordi nelle scuole operano applicando Il Regime dei Minimi ed al pagamento provvede direttamente la fondazione.
La stesura e l’inserimento dei dati sul sito internet della Fondazione è affidato al sig. Luca Comassi.
La Fondazione si avvale dei seguenti professionisti:
Commercialista: Studi Associato Cominotto Cantoni
Legale: Studio Legale Associato Onofri
Consulente del lavoro: CMR Service srl
Edilizia/permessi: Studio Tecnico Associato Zuanazzi Catarina

INDIRIZZO E GESTIONE DELL’ AMMINISTRAZIONE

Gli amministratori che si sono susseguiti negli anni, hanno inteso tale incarico come un servizio di solidarietà a favore della categoria dei sordi e conseguentemente si sono dati come regola quella di non distogliere risorse al bilancio e consentire una maggiore destinazione di fondi a favore di iniziative per i sordi.
Il 12 settembre 2003 in occasione della trasformazione dell’ente da IPAB a Fondazione gli amministratori sigg. Altieri Battista, Braga Tecla, Piatti Gianpaolo, Rinaldini Mario, Zuanazzi Alberto approvarono il nuovo statuto che all’ art 6 recita: La carica di consigliere è gratuita. Ai membri del consiglio di amministrazione spetta soltanto il rimborso delle spese sostenute in ragione dell'ufficio ricoperto.
Da allora i consiglieri, compreso il presidente, hanno deciso di rinunciare ai rimborsi spese.
Gli sforzi di ogni consiglio, che si è susseguito in questi anni, sono stati quelli di comprimere, dove era possibile, tutti i costi inerenti alla amministrazione per destinare maggiori risorse alle spese istituzionali.
Nel corso dell’esercizio 2013 le spese istituzionali sono state il 75,30% dei costi mentre nell’esercizio 2014 sono state il 70,41%, nonostante che la somma destinata alle spese istituzionali sia aumentata del 2,31% passando da €. 363.869 a €. 372.291.

 

DESCRIZIONE

ANNO 2013

%

ANNO 2014

%

% SU 2013

           

RICAVI

496.155,00

100,00%

570.239,00

100,00%

14,93%

AFFITTI

347.241,00

69,98%

336.221,00

58,96%

-3,20%

CONTRIBUTO PROVINCIA

80.000,00

16,12%

80.000,00

14,02%

0,00%

PROVENTI FINANZIARI

63.158,00

12,74%

42.989,00

7,54%

-46,91%

PROVENTI STRAORDINARI

5.756,00

1,16%

28.529,00

5,02%

495,63%

SOPRAVVENIENZE ATTIVE

   

82.500,00

14,46%

100,00%

           

COSTI

483.263,00

100,00%

528.703,00

100,00%

 

SPESE ISTITUZIONALI

363.869,00

75,30%

372.291,00

70,41%

2,31%

di cui

         

UNIVERSITA' CATTOLICA

262.307,00

 

278.960,00

   

E.N.S.

28.635,00

 

25.860,00

   

ASSOCIAZIONE GENITORI

11.403,00

 

10.478,00

   

ASSOCIAZIONE MARCOLI

2.000,00

 

2.000,00

   

SCUOLA AUDIOFONETICA

21.381,00

 

21.518,00

   

LIS

38.143,00

 

33.475,00

   
           

IMU + TASI

44.918,00

9,30%

58.935,00

11,15%

31,20%

COSTO DEL LAVORO

18.565,00

3,84%

18.424,00

3,48%

-0,76%

AMMORTAMENTI

34.237,00

7,08%

37.467,00

7,09%

8,63%

ALTRI COSTI

16.281,00

3,37%

36.526,00

6,92%

224,35%

IMPOSTE D'ESERCIZIO

5.393,00

1,11%

5.060,00

0,95%

-6,18%

   

100,00%

 

100,00%

 

AVANZO D'ESERCIZIO

12.892,00

 

41.536,00

 

322,18%

           

TOTALE A PAREGGIO

496.155,00

 

570.239,00

   

Maggiore trasparenza
Il nuovo consiglio di amministrazione il 7 gennaio 2016 ha fatto propria la precedente delibera che recita:
La fondazione da 15 anni, onde consentire la massima tracciabilità di ogni uscita e entrata si era data una autolimitazione all’uso dei contanti e che massimo si possano staccare assegni bancari non superiori a €. 250 e tutto il resto pagamenti ed incassi debbano avvenire tramite canale bancario

ACCESSO CIVICO

La sede legale e amministrativa della Fondazione è:
Via Castellini nr. 7
25123 BRESCIA
Tel.03043170

Partita Iva nr. 01789230172
Codice fiscale nr. 80011410174
Sito internet www.piopavoni.it
e-mail info@piopavoni.it
e-mail certificata piopavoni@pec.it

Prevenzione della corruzione

Il responsabile della prevenzione della corruzione è il consigliere Franco Pedrali.

La fondazione - Consiglio in carica

MARIO RINALDINI - Presidente
( Scarica Curriculum e Dichiarazione dei Redditi )


CARLO FIORI - Vicepresidente
( Scarica Curriculum e Dichiarazione dei Redditi )


FRANCO PEDRALI - Segretario
( Scarica Curriculum e Dichiarazione dei Redditi )


EMMA SONCINI – Consigliere
( Scarica Curriculum e Dichiarazione dei Redditi )


VINCENZO FILISETTI – Consigliere
( Scarica Curriculum e Dichiarazione dei Redditi )


Design & hosting by Perinternet S.r.l. - Xhtml 1.0 - Css 2.0 - Feed RSS